Via dell'Asilo, 8 - 00044 Frascati (RM)
06.941.63.35
arte@ritacappipittrice.it

Curriculum

CENTRO ARTISTICO CULTURALE
PALAZZO GOTICO

Genazzano (RM)

A Rita Cappi l’onore di esporre proprie opere nel prestigioso “Palazzo Gotico” di Genazzano soddisfacendo un legittimo desiderio degli organizzatori, protesi verso una fioritura di iniziative.
Figlia d’arte, la pittrice ha ereditato dal padre un itinerario denso di ricerca pittorica contrassegnata da uno stile tutto personale, plasmando le proprie idee su semplici tele bianche.
Ella, con severo impegno, ha maturato una grande capacità di dipingere quadri di rara bellezza sforzandosi di accamparsi, in tempi brevi, in un fulgido panorama di pittura moderna e contemporanea.
Dalle sue tele traspare il senso di cosa sia la pittura: con tecnica mista sa comporre e scomporre, in una continua metamorfosi, le figurazioni dei soggetti che vanno dall’inquinamento al trionfo di un guerriero.
Cromatismo confuso, ma vibrante ed esplosivo: quadri fatti quasi con incandescenza che, se toccati, danno l’impressione di venire ustionati, in quanto i colori usati acquistano una pàtina di smalto che li rende fulgidissimi con una luce sempre in continuo movimento.
Eclettica pittrice, si è vieppiù distinta per la fantasia e la facilità di elaborare su un dato soggetto molte composizioni con maestria e varietà di tecniche e di tematiche, abbracciando simultaneamente accenti intimi e familiari ma sempre attenendosi a pura realtà.
Nella pittura ha trasfuso tutta se stessa così come è, o come le circostanze della vita l’hanno portata ad essere.
Sempre concentrata in modo totale sulla professione con la volontà precisa di esprimersi secondo il suo ‘humor’, ritenendosi paga di aver ben portato avanti il proprio lavoro per assecondare il suo gusto e quello degli altri.
Saranno i posteri a dare testimonianza alla Cappi di questa sua intensa attività e basterà spalancare gli occhi su tale fervida immaginazione, su tale linguaggio rapido e risoluto, su un’arte sincera per concludere che quello della Cappi è un capitolo tutt’altro che trascurabile.
La sua vita, così procedendo, sarà senz’altro costellata da una serie di certezze, di cose sognate, desiderate e volute.

Luigi Farina


STUDIO DI FRASCATI
Via dell’Asilo, 8 – Frascati (RM)

L’arte é di casa a via dell’Asilo
La pittrice Cappi espone i suoi quadri

Esiste a Frascati uno studio d’arte aperto al pubblico, in via dell’Asilo n. 10, dove la pittrice Rita Cappi lavora ed espone i suoi quadri.
Rita Cappi, che é “figlia d’arte”, non ha mai voluto partecipare a concorsi, che ritiene “tutti già preparati nei loro risultati’.
Non mi interessa gareggiare” – afferma l’artista – “dal momento che ognuno ha la sua pittura, il suo stile“.
Rita é quindi un personaggio positivamente molto atipico in un mondo ove anche il prodotto culturale e artistico, come lucidamente aveva previsto all’inizio del secolo Walter Benjamin, “nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” ha assunto ormai la forma e i caratteri della merce, al punto che spesso la competitività e il denaro si sostituiscono addirittura alla qualità intrinseca dell’opera.
Il mio è uno stile classico molto personalizzato” – afferma la pittrice – “con un’interpretazione sognante della realtà, dai toni molto romantici, che risponde a motivazioni espressive molto profonde“.
Nel suo curriculum vi é una mostra collettiva a Frascati con i Cento Pittori di via Margutta (1983), ed esposizioni a Grottaferrata, Genazzano, Palestrina, nonché presso il “Museo d’arte contemporanea” di Siena.
Delicati paesaggi evocanti immagini di sogno, fiori dalle tenui vibrazioni cromatiche, volti femminili di pacata dolcezza“: questi – scrive il critico Luigi Bandiera – i temi ricorrenti nelle tele di Rita Cappi. “I contorni appena definiti, la morbidezza del modellato” – egli aggiunge – “insieme alle cromie sfumate (…) che si stemperano nei marroni e nei gialli dell’autunno” sono le note stilistiche principali.

Giancarlo Savio


LA CITTADELLA
Palestrina (RM)

Delicati paesaggi evocanti immagini di sogno, fiori dalle tenui vibrazioni cromatiche, volti femminili di pacata dolcezza: questi i temi ricorrenti nelle tele che Rita Cappi, artista che vive ed opera nel centro storico di Frascati, espone nella suggestiva cornice dell’Abbazia di S. Nilo di Grottaferrata. I contorni appena definiti, la morbidezza del modellato, le cromie sfumate in lievi successioni tonali o frementi di rossi che si stemperano nei marroni e nei gialli dell’autunno sono le connotazioni delle opere di questa delicata pittrice, la cui arte si fa tale perché è già nel profondo del suo animo, e nel farsi segno, nell’acquisire concretezza materica, coinvolge e avvince.
Fin dalla prima fanciullezza la pittura si è imposta alla Cappi come una vocazione ed una ispirazione, cui ha risposto maturando e corroborando mezzi espressivi e sensibilità pittorica, talché le sue tele sono oggi poesia che diviene colore, forma e luce, e suscitano in chi le contempla accattivanti sensazioni di soave dolcezza, talvolta di raccolta malinconia.

Luigi Bandiera


CURRICULUM

  • Personale presso la Badia di S. Nilo – Grottaferrata (RM)
  • Personale al Centro Artistico Culturale «Palazzo Gotico» – Genazzano (RM)
  • 20 maggio 1983: Collettiva con i 100 pittori di Via Margutta – Frascati (RM)
  • 1a Rassegna di pittura in collaborazione con il Centro culturale «Forum Interart» – Roma. Opere in permanenza
  • Centro Artistico Culturale «Palazzo Gotico» – Genazzano (RM)
  • La Cittadella – Palestrina (RM)
  • Il Ninfeo – Frascati (RM)
  • Museo d’Arte Contemporanea – Siena

Si sono interessati di lei i seguenti giornali:
L’Avvenire, Il Tempo, Paese Sera, Il Messaggero